16 aprile 2008

dare nell'occhio


l'occhio non vede cose ma figure di cose che significano altre cose.

italo calvino (e chi altri...)

8 commenti :

pi9zzo ha detto...

COSA?!?

vedi sopra ha detto...

E comunque mi sarei aspettato da te un commento post elettorale...ma in effetti hai ragione, troppo scontato.

miriam ha detto...

secondo me vuol dire "ho scelto un lavoro difficile". o forse "ho visto cose che vuoi umani non potreste nemmeno immaginare". mmm....sono indecisa

Antonio ha detto...

secondo me significa che quando vedi una cosa e guardi nell'occhio, guardi una cosa ma è essenzialmente diversa da quella cosa che in realtà vedi. Tipo, nell'occhio di questo io vedo Roberto ma quello, mentre vede Roberto, vede anche altre cose.

boccaccino ha detto...

non volevo arrivare a tanto...

Luigi ha detto...

qui siamo su livelli veramente filosofici! tipo le ombre di platone!
a me piace soprattutto la suggestione degli occhi intesi come specchi. uno sarebbe portato a pensare subito ad una meccanica riproduzione dell'immagine di quello che c'è ma in realtà la figata degli occhi, come degli specchi, è che distorcono le immagini a loro piacimento. quindi la base di partenza è reale ma il risultato finale è del tutto espressivo. mi vengono in mente le case degli specchi!

mattia ha detto...

L'occhio è l'organo esterno della vista. Fa parte dell'apparato visivo, è assai complesso e di straordinaria importanza: è il principale mezzo di conoscenza del mondo esterno (già Aristotele affermava che la vista è il senso più importante di tutti).

Luigi ha detto...

aristotele era un guardone!