12 aprile 2008

the wasted years

a firenze ho conosciuto davide regoli. parlando del più e del più viene fuori che ha fatto questo progetto con francesco tommasi sul rollerblading. i pattini insomma. quelli che ci fanno le malattie. si tratta di un progetto multimediale, libro più dvd. tutto interamente autoprodotto. mi porta sul sito e poi mi mostra la pubblicazione. autoprodotto? no...
e invece sì. a dimostrazione del fatto che basta qualche lira (in realtà poco più di qualcuna...), buone idee e determinazione per fare qualcosa di bello. o anche qualcosa di brutto. l'importante è saperlo prima. anche se hai solo 23 anni.
il progetto si chiama "wasted years - gli anni sprecati" e ha avuto subito riconoscimenti e apprezzamenti anche a livello nazionale (vince un premio al lucca digital photo fest, mi sa nel 2006, forse 2007. qualcuno controlli.).
il libro è davvero un bel prodotto. le foto (molte scattate in analogico - ormai addirittura) sono proprio belle. e pure un bell'editing! bel racconto e bello stile. insomma da vedere e da complimentarsi. il video non l'ho ancora visto, ma sono curioso, il trailer sembra molto interessante.
libro e dvd sono in vendita come unico prodotto (e qui scatta pure la pubblicità). se qualcuno dovesse averci voglia metto qui sotto i loro contatti.
c'è qualcosa di più. non basta accennare al progetto, alle foto, all'approfondimento e all'assenza di una superficialità che spesso può inquinare certi lavori... non basta su questo blog.
chiudo perciò con un finale del cazzo. che gli "anni sprecati" su quattro ruote in linea non sono poi anni a caso, perciò mi interessano ancora di più. che si tratta proprio di quegli anni lì... quando alla fine tutto è sprecato e poco è importante. quando il pomeriggio vorresti non finisse mai. quando gli amici sono tutto e basta. quando ti vai a cercare un posto lontano. quando è primavera e ti senti più libero di quello che dicono.


1 commento :

matteogazzarri ha detto...

Siamo sconosciuti ma abbiamo conoscenze in comune...abbiamo parlato prima di dormire e ti ringrazio di aver descritto il progetto. Ho visto il sito e i lavori mi sono piaciuti. CIAO!