28 novembre 2007

un'ora.


ore 11.30 - camera mia
* ciao roberto! come va? ma sei a milano?
- ciao! bene! sì sono a milano...
* senti, ma... in quanto tempo riusciresti ad arrivare a perugia?
- mah, c'è un treno diretto stasera col quale arriverei poco prima di mezzanotte... perchè?
* perchè ci ha chiamato lo spiegel che vorrebbe un fotografo che faccia lì due foto. un assegnato. dovresti fotografare questo e quest'altro. ma vogliono le immagini per domani mattina...
- domani mattina?
* sì, ho chiamato te perche già ci sei stato, stai seguendo un pò la cosa... sarebbe bello tornassi tu lì.
- ti faccio sapere appena posso.


ore 11.50 - sull'autobus 90
- pronto? sono roberto... sì ho trovato un treno che parte tra poco, ho parlato con perugia e le foto si possono fare anche se arrivo tardi... tanto non chiudono prima delle 23...
* grande! allora adesso risento lo spiegel e mi faccio dare i dettagli. ti richiamo.
- sto entrando in metropolitana, vado alla stazione, ci sentiamo quando sono sul treno.


ore 12.30 - milano centrale
* roberto? mi dispiace ma è saltato tutto... volevano le foto alla luce del giorno... non fai in tempo...
- mmm, ok.

6 commenti :

pizzo ha detto...

Qualcuno direbbe: "sgozzali tutti..."

Luigi ha detto...

crucchi di mmerda!!! bruciamogli il papa per ritorsione!!! (scusa eh, ma perché mai non unire il dilettevole all'utile??)

miriam ha detto...

ma hai messo la foto del lungarno perchè quello sembra tedesco? (ma è il lungarno?)

mattia ha detto...

è un lavoro infame ma qualcuno deve pur farlo

alessia ha detto...

:(

Stefano Dottori ha detto...

Minchia che sfiga.