7 giugno 2007

il dalai lama

mi piacerebbe girare milano in un giorno feriale. tra una cosa ed un'altra l'ho vista solo nei finesettimana, quando ci sono. forse così riuscirei a capirla. perchè non credo di averla capita.

milano è una città di cui si ha bisogno ma dalla quale tutti (tutti) non vogliono altro che fuggire. in questo periodo milano si svuota appena può: tutti via. ad agosto milano entra in coma. pare venga mantenuta in vita artificialmente solo per poter ricominciare a pulsare trenta giorni dopo.

arrivati a milano tutti possono pretendere una possibilità. e tutti la pretendono. tutti vogliono diventare qualcuno. è questo secondo me il fatto. le credenze e i luoghi comuni su questa città sono spesso sbagliati. deviati da quest'unica piccola verità: tutti a milano si concentrano su cosa vogliono e possono diventare (perchè qui si può...) tralasciando cosa davvero si è e cosa si sta facendo.

buonismi a parte (mi sento tanto il dalai lama) mi sono ritrovato pure io certe mattine a non accorgermi di quello che mi stava succedendo attorno perchè stavo pensando alla fotografia. solo alla fotografia. sempre alla fotografia. e di foto qui non ne ho fatte poi così tante. allora ho preso un rullino e la macchinetta un pò rotta e sono andato in giro a cercare di dare una forma a quello che c'avevo in testa. una forma che entrasse in 24x36 mm.

ps: quella forma ancora non l'ho trovata.
pps: non sono capace a fare un post del genere e non metterci foto (come invece era mia intenzione).

7 commenti :

mattia ha detto...

infatti non avrebbe senzo il tuo blog senza le foto poichè è questo il tuo modo di esprimerti e mi piacciono pure un sacco i commenti che scrivi(anche se a volte ti dimentichi che stai scrivendo e non parlando)...l'ho già detto che milano non è la verità?

terraterra ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
miriam ha detto...

tornò!tornò!

miriam ha detto...

ah, scusa, mi ero fatta prendere dall'emozione e mi sono dimenticata di chiederti dove eri e di fare i complimenti alla mitica macchinetta che nonostante gli acciacchi fa un ottimo lavoro. (perchè si sa, è tutto merito suo!)

DIO in persona tiè ha detto...

Roberto stai pubblicando troppi post sul tuo blog ke vogliamo fare????

eleonora ha detto...

meglio le foto che le parole, senti a me!!!scherzo naturalmente....sei il mio fotografo nonchè poeta preferito!!!

p.s:adoro la secondda è proprio bellissima

boccaccino ha detto...

si lo so... ma devo imparare a scrivere! devo! stamattina ho riempito la terza paginetta di F. speriamo porti i suoi frutti...